Il 12 ottobre 2019, per la XV Giornata del contemporaneo, viene presentato al museo MUSMA di Matera un numero speciale di Art Bag realizzato interamente dall’artista Jasmine Pignatelli in occasione della sua personale dal titolo HEIMAT – Sharing the land curata da Tommaso Evangelista.

Su invito dell’artista, tredici manciate di terra sono state raccolte in tredici luoghi simbolo della recente storia d’Italia da altrettanti, emblematici, interlocutori (tra i quali due artbagartist: Francesco Castellani e Emiliano Zucchini). Sono piccoli cumuli di terra che si mescolano e che appartengono a luoghi della memoria, portatori di immagini e storie che hanno contribuito a creare una identità e una coscienza collettiva italiane.

Ogni busta di Art Bag HEIMAT contiene 3 opere realizzate con le terre provenienti dai 13 luoghi simbolici che l’artista Jasmine Pignatelli ha scelto per la sua mostra. 13 luoghi simbolicamente e storicamente importanti per la costruzione dell’identità italiana.

Le terre di HEIMAT provengono da:

Pisa: Ego-Virgo The European Gravitational Observatory
Ostia Idroscalo: Luogo dell’omicidio di Pier Paolo Pasolini
Vicchio di Mugello: Scuola di Barbiana di Don Lorenzo Milani
Vermicino: Il pozzo di Alfredino Rampi
Lampedusa: Hotspot, centro di accoglienza
Riace: Piazzetta “Donna Rosa”
Morterone: Museo di Arte Contemporanea all’aperto
Cereseto: Tempio Renkoji
Montecchio Maggiore: Orto di nonna Zita coautrice con Alice Zannoni di un libro d’arte contemporanea
Castelnuovo al Volturno: Cippo funerario dello scrittore Giaime Pintor
Taranto: Quartiere Tamburi adiacente l’ex Ilva
Palermo: L’albero di Giovanni Falcone
Matera: Belvedere di Murgia Timone

Dal mese di novembre sarà possibile acquistare Art Bag HEIMAT dal nostro Store online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *