IGINIO IURILLI (Gioia del colle, Bari) comincia il suo percorso con la pittura alla fine degli anni sessanta movendosi nell’ambito della “Nuova figurazione”, ponendo l’accento sulle tematiche ecologiche. Dai primi anni ’90 i primi bassorilievi in legno intagliato ricoperti di sale e i grandi ricci fuori scala, che ottengono consensi di pubblico e di critica che gli consentono di avere, a tutt’oggi, un’intensa attività espositiva in Italia e all’estero.. Alcune sue opere sono presenti in importanti collezioni pubbliche e private in Italia e all’estero.

Clicca qui per visitare il sito dell’Artista