ANTONIO D’AGOSTINO (Catanzaro 1938). Attivo dalla fine degli anni ’50 la sua ricerca è incentrata sulla pittura, sull’utilizzo di materiali industriali ed è considerato uno dei pionieri internazionali della video-arte. Partecipa a: XXXVI Biennale di Venezia, Venezia – Italia + Documenta5, Kassel – Germania nel 1972; Festival di Cannes, Cannes – Francia; Performance CAYC, Beaubourg di Parigi – Francia nel 1980 – Il gioco è fatto, Museo Vostell di Malpartida – Spagna, 2007; La collezione Esso, GNAM, Roma – Italia; Videozoom, Sala Uno, Roma, 2007; Biennale Fluxus, Auditorium di Roma – Italia, 2010.