Amalia Del Ponte nasce a Milano. Si diploma in scultura con Marino Marini nel ‘61 all’Accademia di Brera. Sin dall’inizio rivolge la sua ricerca alle geometrie e ai materiali scegliendo il plexiglas per le sue prime sculture, i “Tropi”. Lavora anche come interior designer, realizzando, tra altri, gli interni del primo negozio di Elio Fiorucci a Milano, 1967. Partecipa alla Biennale di San Paolo (1973) vincendo il Primo Premio Internazionale per la Scultura. Tra le esposizioni personali: Superstudio, Milano (1988), Fondazione Arnaldo Pomodoro, Milano (2010), Isola della Certosa, Venezia (2010) Museo del 900 e Studio Museo Francesco Messina (2017). Vive e lavora fra Milano e Venezia.

www.amaliadelponte.org